back to » Occidentale

Saint Tropez: Anse de Canebiers

Francia: Saint Tropez, Anse de Canebiers Francia: Saint Tropez, Anse de Canebiers Maurizia Novelli
(0 Voti)

Situata immediatamente ad E della rinomata cittadina di Saint-Tropez, l’ampia Ansa di Canebiers offre un comodo ancoraggio ridossato dai flussi meridionali a coloro che preferiscono sostare in rada piuttosto che entrare nei porti, pur numerosissimi in questa zona di mare.

La seguente immagine dal satellite ha il compito di fornire una prima idea della posizione della rada.

saint tropez 2 generale earth

 

La seguente immagine ci consente invece una osservazione un po' più dettagliata dell’insenatura e dei pericoli che si incontrano in avvicinamento.

saint tropez 3 dettaglio earh

 

Avvicinamento, pericoli

Il Golfo di Saint-Tropez è delimitato a S da Pointe de la Rabiou e a N da Pointe des Sardinaux.

Sia l’una che l’altra estremità sono orlate da scogli e bassi fondali rocciosi che sporgono abbondantemente dalla costa.

In particolare, provenendo da S si incontrano prima una serie di scogli (Teste de Can e Les Cactus) che sporgono a SE di Cap de Saint -Tropez e che sono comunque segnalati da una serie di galleggianti gialli, al largo dei quali bisogna passare.

saint tropez 4 avvicinamento

 

Arrotondare ben al largo Pointe de la Rabiou, dalla quale sporgono a NE e a N delle secche rocciose segnalate dalle mede di La Moutte e Basse Rabiou.

saint tropez 5 avvicinamento

 

saint tropez 6 avvicinamento

 

Passando al largo di tali mede si naviga in acque sicure.

Un analogo discorso si può ripetere provenendo da N: occorre cioè passare al largo delle mede di Les Sardinaux e di Seche a l’Huile.

Ho indicato in modo approssimativo la posizione di tali pericoli con un ovale rosso sulla precedente immagine dal satellite.

Per maggior precisione, comunque, aggiungo anche la mappa Navionics relativa alla zona in questione.

saint tropez 7 avvicinamento mappa

 

Occorre infine prestare una grande attenzione al traffico sempre molto intenso, disordinato e veloce di imbarcazioni di tutti i tipi, che sfrecciano vicinissime che riescono a provocare onde assai fastidiose anche in giornate di bonaccia assoluta.

saint tropez 8 avvicinamento

 

A quanto detto prima occorre aggiungere che nelle giornate ventose sono numerosissime le imbarcazioni a vela che navigano nel Golfo di Saint-Tropez facendo dei bordi.

Ancoraggio

La rada di Canebiers è molto ampia e circondata da rilievi non molto alti, coperti da una ricca vegetazione che riescono a mimetizzare abbastanza bene numerose ville e costruzioni.

Pressoché ovunque le sue rive risalgono velocemente verso terra e digradano abbastanza dolcemente verso il largo.

Una serie di gavitelli gialli delimita la zona riservata alla balneazione o comunque dove non è consentita la navigazione a motore.

saint tropez 9 dettaglio earth

 

Ancorare dove approssimativamente indicato con il simbolo dell’ancora nella precedente immagine dal satellite, preferibilmente su una profondità di 8-10 metri. Noi abbiamo rilevato, al centro della rada, un fondo fangoso che ci è sembrato buon tenitore.

saint tropez 10 ancoraggio

 

Avvicinandosi di più alla riva E, il fondo tende a ricoprirsi di alge e la tenuta diventa incerta.

L’insenatura è ben ridossata da venti dei settori meridionali.

Il passaggio quasi continuo delle numerose imbarcazioni che transitano nel Golfo di Saint-Tropez disturbano non poco la sosta all'ancora, durante la giornata.

Nessun servizio a terra, nella rada.

Con il tender si può raggiungere una spiaggetta situata immediatamente ad W di Pointe Perriere, proprio sotto il cimitero.

Da li, a piedi, si può facilmente raggiungere il centro di Saint-Tropez, che dista poco più di mezzo chilometro.

Cosa vedere a terra

La cittadina di Saint-Tropez, che in passato era un borgo di pescatori, si è trasformata in un prestigioso centro di turismo d’élite, a partire dagli anni ‘50, quando fu resa famosa dal film “Piace a troppi”, interpretato da Brigitte Bardot.

Oggi è lussuosa meta del jet-set internazionale e ospita locali molto esclusivi.

Da visitare La Cittadella, sede di un museo marittimo, il Museé de l’Annonciade, con opere di artisti come Matisse, Modigliani, Braque, la chiesa Iglesia de Nuestra Senora de la Asunciòn e la famosissima spiaggia di Pampelonne.

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 654 volte