back to » Ricette

Lampuga alla mia maniera

Lampuga alla mia maniera Lampuga alla mia maniera Maurizia Novelli
(0 Voti)

Quando si pesca una lampuga, o comunque un pesce di grandi dimensioni, il problema è trovare ricette diverse per cucinarlo, in modo da utilizzarlo al meglio e senza sprechi.

Ho utilizzato questa ricetta, che in passato usavo per il pesce spada, anche nel caso della lampuga, e il risultato è stato decisamente appetitoso.

Ingredienti

(per 6 persone)

un filetto di lampuga di circa 8 etti

(vanno bene anche filetto di tonno, di alalunga, di pescespada, di bonito, di palamita)

olio di oliva extravergine

4 o 5 limoni maturi

una cipolla rossa di tropea

olive nere snocciolate sott'olio (io ho usato le taggiasche)

sale

peperoncino

Preparazione

Prima di tutto è necessario sfilettare il pesce da crudo e privare i filetti ottenuti dalla pelle, usando un coltello molto affilato dalla lama flessibile.

 lampuga alla mia maniera 2

Tagliare i filetti in fette spesse circa 2 cm.

Spremere i limoni e versare nel succo ottenuto un cucchiaio di sale fine. Mescolare bene.

Disporre i pezzi di pesce in una insalatiera e ricoprirli del succo salato di limone.

Lasciarli in questa marinata almeno 4-6 ore, ma si possono anche lasciare tutta una notte, ovviamente in frigorifero.

Al momento di cucinarli, scolarli dal succo e asciugarli con cura con abbondante carta assorbente (scottex).

Quando sono ben asciutti scaldare  molto bene una padella antiaderente e scottare i pezzi di pesce prima da un lato poi dall'altro.

Mettere nella padella pochi pezzi per volta (al massimo 6 o7) se no la temperatura si abbassa troppo e il pesce finisce per perdere tutta l'acqua che contiene e non si abbrustolisce esternamente.

Il pesce va scottato a fuoco alto e per poco tempo, all'interno deve rimanere quasi crudo. In caso contrario la carne si fa dura e stopposa.

Disporre i pezzi di pesce così “grigliati” in un piatto da portata.

Condirli con abbondante olio di oliva, peperoncino in polvere, olive nere e anelli sottili di cipolla di tropea cruda.

Ovviamente non bisogna più mettere sale in quanto il sale era già contenuto nella marinata.

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 660 volte