back to » Centrale

Capo Palinuro

Capo Palinuro Capo Palinuro Maurizia Novelli
(16 Voti)

Quando ci trasferiamo al Sud Italia cerchiamo sempre di pianificare le tappe, in base al meteo, in modo da poterci fermare almeno una notte nella bellissima Rada del Buon Dormire, che si trova immediatamente a SE di Capo Palinuro.

E' ben riconoscibile per la presenza di un isolotto che chiude la rada a W, l'Isolotto del Coniglio (o Scoglio della Marina).

Se si arriva con vento di NW, sostare qui è veramente piacevole.

La foto precedente mostra l'arrivo nella rada provenendo da N (l'ultima volta che abbiamo sostato qui, eravamo partiti da Nerano, sulla Costiera Amalfitana).

capo palinuro 2 generale earth

L'accesso alla rada è sicuro e diretto, il passaggio tra l'Isolotto del Coniglio e la terra è praticabile.

Vediamo più in dettaglio dove è più opportuno ancorare.

capo palinuro 3 dettaglio earth 

Prima di tutto è meglio precisare che la Rada del Buon Dormire è in realtà solo quella piccolissima insenatura posta appena a NW dell'Isolotto del Coniglio.

Fino a qualche anno fa durante il giorno molte barche turistiche arrivavano al Buon Dormire e lasciavano i bagnanti sulla minuscola  spiaggia che orla l'insenatura.

Ora è vietato accedere alla spiaggetta, probabilmente per pericolo di caduta pietre e anche il piccolo bar che si trovava nella sua estremità N non c'è più.

Le barche turistiche arrivano sempre più numerose davanti al Buon Dormire ma consentono ai bagnanti solo un breve bagno, senza attraccare a riva.

La seguente fotografia mostra la piccola e suggestiva  cala del Buon Dormire (la foto è stata scattata quando ancora si poteva scendere a terra).

.

capo palinuro 4 buon dormire

L'ancoraggio vero e proprio, in realtà, si chiama La Molpa: ancorare nella zona ad E dell'isola del Coniglio, che contribuisce a fornire un parziale ridosso da W.

Il fondo è sabbioso e si presta assai bene ad ancorare, in quanto le profondità decrescono dolcemente e regolarmente avvicinandosi alla riva e la zona dove è possibile dare fondo è assai ampia e può ospitare senza problemi molte imbarcazioni.

La seguente fotografia mostra l'ancoraggio e lo scoglio, che deve il suo nome alla sua evidente somiglianza con un coniglio.

capo palinuro 5 coniglio

L'insenatura è ben ridossata da NW, N, NE, parzialmente da W.

Aperta invece ai venti del settore meridionale, in particolare allo scirocco.

Con il libeccio sale onda.

Con previsioni di scirocco teso bisogna abbandonare l'ancoraggio e riparare in porto a Marina di Camerota oppure al porto di Acciaroli, o anche, ben più a N, ad Agropoli o addirittura a Salerno (dove è stato recentemente aperto il nuovo e moderno porto turistico di Marina d'Arechi, molto funzionale anche se un po' caro).

Noi abbiamo più volte sostenuto all'ancoraggio di La Molpa un maestrale piuttosto forte e anche qualche temporale.

L'acqua del mare è limpida e piacevole e invoglia al bagno.

A terra una spiaggia attrezzata con un piccolo bar.

Buona copertura per il telefono.

Le seguenti foto mostrano rispettivamente la parte N e quella NE dell'ancoraggio.

capo palinuro 6 ancoraggio

 

capo palinuro 7 ancoraggio

Di giorno la rada, soprattutto la parte W, ossia quella vicino al Buon Dormire, può essere parecchio disturbata dall'andirivieni quasi continuo delle imbarcazioni turistiche.

La sera però torna la tranquillità e la sosta diventa davvero piacevole.

Con il tender è possibile andare a fare un bel bagno al Buon Dormire, oppure esplorare l'imponente scogliera costellata di grotte che orla il lato NE della insenatura.

capo palinuro 8 scogliera 

capo palinuro 9 grotte 

Spingendosi oltre la scogliera, si arriva al suggestivo arco naturale e alla relativa spiaggia, che ospita un bar.

Dietro alla spiaggia dell'arco naturale c'è un campeggio, con un minimarket, per accedere al quale è necessario chiedere l'autorizzazione alla direzione del camping.

capo palinuro 10 arco naturale

Immediatamente ad E dell'arco naturale sfocia un piccolo fiumicello: passando sotto a un ponte di legno si può entrare nel fiume e risalirlo (in tender) per un breve tratto.

capo palinuro 11 ponte

 

capo palinuro 12 fiume


Proseguendo ancora, ad E della spiaggia dell'arco naturale si arriva ad un gruppo di case tra le quali, anni fa, avevo trovato un negozio per le provviste essenziali.

Segnalo infine che a circa 2,5 miglia ad E del porto di Marina di Camerota e a poco più di mezzo miglio a NE di punta Iscoletti, si trova Porto degli Infreschi un'affascinante rada a forma di ferro di cavallo, dove sono state installate delle boe per l'ormeggio.

Di giorno la rada è molto frequentata, ma la sera generalmente torna la tranquillità e la sosta diventa più piacevole.

Ricordo anche che Porto degli Infreschi è situata all'interno dell'Area Marina Protetta di Costa degli Infreschi e della Masseta, all'interno della quale le attività nautiche sono soggette a regolamentazione.

Ho sinteticamente riportato la normativa dell'AMP nell'articolo di Porto degli Infreschi, al quale rimando.

Attenti però, di sera e di notte, a non accendere luci in barca, perchè la presenza di una sorgente d'acqua dolce nella grotta della riva N della rada attira un gran numero di zanzare e di pappatacci.

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 7047 volte