back to » Ricette

Medaglioni di tonno

Medaglioni di tonno Medaglioni di tonno Maurizia Novelli
(2 Voti)

Questo è uno dei modi che preferisco per cucinare (e mangiare) il tonno, a patto di avere a disposizione un bel pezzo di filetto freschissimo.

Infatti il pesce, cucinato in questo modo, si mantiene saporito e tenerissimo.

Inoltre è una preparazione che si presenta molto bene, e la cosa non guasta mai.

Ingredienti

(per 4 persone)

800 gr- 1 kg di filetto di tonno freschissimo

4 o 5 cipolle rosse di Tropea

un cucchiaio di salsa Harissa

semi di papavero (in alternativa semi di sesamo)

olio di oliva extravergine

sale

Preparazione

Asciugare bene il filetto con della carta assorbente.

medaglioni tonno 2

Con un coltello affilato praticare delle incisioni profonde circa mezzo centimetro, praticando un”invito” per ciascuna fetta. Tali incisioni hanno due funzioni:

- la prima è quella di facilitare il taglio delle fette una volta che il pesce è cotto: infatti se non si facesse così, la fetta tenderebbe a rompersi al momento del taglio

-la seconda è quella di facilitare il controllo della cottura.

Mettere il filetto così inciso in un recipiente e cospargere abbondantemente la superficie con i semi di papavero (o di sesamo).

medaglioni tonno 3

Nel frattempo pulire le cipolle e tagliarle a fette non troppo sottili. Ungere una padella con dell'olio di oliva e saltare le cipolle a fuoco alto. Salarle.

Mantenerle al dente.

Versare le cipolle su di un piatto di portata.

Nella stessa padella utilizzata per le cipolle, senza aggiungere condimento, far arrostire il filetto da tutti i lati.

Questa fase della preparazione è molto importante: il pesce deve essere ben abbrustolito e non bruciare, quindi rivoltarlo più volte durante la cottura.

medaglioni tonno 4

La parte esterna deve cuocere, ma la parte interna si deve mantenere rosa. Se si fa cuocere troppo il pesce, invece di mantenersi tenerissimo, diventa duro e stopposo. Io ho fatto cuocere il pesce, in questo caso, per 10 minuti, ma il tempo è del tutto indicativo e dipende dalle dimensioni del filetto.

Tagliare le fette seguendo le incisioni fatte precedentemente e disporle sul letto di cipolle.

Completare versando su ciascuna fetta una salsina ottenuta diluendo un cucchiaio di salsa Harissa con un poco d'olio.

(Tenere conto che la salsa Harissa è parecchio piccante, ne basta poca).

Servire subito, caldo.

Nota

In questa ricetta ho usato un tonno alalunga, ma vanno benissimo anche la palamita e il bonito e ovviamente il tonno rosso.

L'unica cosa che a seconda tel tipo di pesce cambia il diametro del filetto: ovviamente occorre adattare il tempo di cottura alla dimensione del filetto.

Nel caso di palamita e bonito i filetti sono ben più piccoli e il tempo di cottura va ridotto notevolmente.

Se si usa del tonno rosso, invece, probabilmente il filetto ha dimensioni maggiori e di conseguenza anche la cottura va prolungata di qualche minuto.

share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Letto 506 volte